Se per caso nei prossimi giorni svuotando cassetti e bauli di nonne e zie vi capitasse di imbattervi in sottovesti e camicette di pizzo mi raccomando, pensateci due volte prima di buttarle! Quello del “vedo non vedo” sarà infatti il diktat  modaiolo per i prossimi mesi. Altro che retrò, il pizzo ha conquistato le passerelle, da Milano a Parigi, a suon di audaci trasparenze e motivi dal sapore artigianale. Sdoganati i confini della camera da letto e dimenticata una volta per tutte quell’allure funerea e austera che lo ha sempre caratterizzato, questo preziosissimo tessuto tornerà a nuova vita, adattandosi perfettamente sia a sobri look da giorno che a outfit più ricercati per la sera.

Dolce & Gabbana, presentano una versione nostrana e provocante delle pin-up. La Sicilia  è, come sempre per il duo,  il punto di partenza per rilanciare una sensualità d’altri tempi. E potevano lasciarsi sfuggire l’occasione di cambiare look anche all’it bag del momento? Assolutamente no! E così anche la Miss Sicily viene presentata in una nuova versione, realizzata in pelle accostata ad un preziosissimo pizzo, proveniente direttamente dall’ assolata isola.

Valentino, punta invece su calzature che rimandano direttamente alla lingerie,  la scarpa come ammaliante strumento di seduzione.

Karl Lagerfeld, per  Chanel, preferisce giocare con gli accessori: troviamo così calottine anni ’20 che velano il volto, perché per chi non l’avesse ancora capito la parola d’ordine è provocare, collant e lunghi guanti in perfetto stile budoir.

Miuccia Prada, regina dello stile Made in Italy, commenta così questa tendenza: “Mi piace il pizzo perché accompagna idealmente la donna lungo l’arco della vita. Dall’ètà infantile con il battesimo, a quella adulta con il matrimonio, diventando simbolo della vita stessa”.

Insomma, lo slogan modaiolo per i prossimi mesi non potrà che essere: tutte pazze per il pizzo!

Unknown source

Unisex Outlet 468x60