Reality show, come Laguna Beach, The Hills e The City, stanno prendendo sempre più piede tra trend setter e fashion victim. E’ così che è avvenuto il mio primo incontro con la casa di moda di Diane Von Furstenberg.

Assistendo (virtualmente) alla sfilata primavera/estate 2010 di  DVF, sono rimasta ipnotizzata dai molteplici bangles che “fasciavano” gli avambracci delle modelle. Colori e fantasie da regina del deserto, così come la stessa stilista ha definito la sua collezione!

 

dvf ss 2010

dvf ss 2010

DVF S/S 2010

Dietro ogni bracciale tuttavia c’è anche un lato umanitario; infatti, ogni pezzo è composto da un intreccio di fili del telefono lavorati a mano dalle tribù Zulù in Sud Africa e parte della vendita legata a questi bangles va a supporto di Vital Voices, organizzazione non governativa con l’obiettivo di difendere e promuovere la figura sociale e di leader della donna nel mondo.

Motivo in più per adorare questi braccialetti che danno un tocco esotico anche al look più sobrio.

Telephone wire banglesDVF S/S 2010

Rimanendo sempre in tema bangles, per questa stagione vorrei rispolverare la proposta di Dries van Noten per la collezione autunno/inverno 2008-2009: bangles di materiali diversi infilati in una collanina di caucciù. (Si possono anche inserire anelli!!)

dries van noten bangles necklace

dries van noten bangles necklaces

dries van noten bangles necklaceDries van Noten F/W 2008-2009

Lo stilista propone questo maxi collier accostandolo a pellicce e maglioni di lana; ma perché invece non a lunghi abiti hippie, pepli come una divinità greca e a canotte sopra ampi pantaloni palazzo?

 Nibs blog

dvf ss 2010

DVF S/S 2010

Per entrambi gli stilisti il diktat  è esagerare!

Unknown source

Unisex Outlet 468x60