È proprio vero: “Il moderno invecchia e il vecchio ritorna di moda” o forse è tutto un abbaglio : un gioco in cui il moderno invecchia troppo velocemente tanto da non risultare né avveniristico né superato; un concetto all’apparenza contorto ,ma la moda ci ha continuamente abituati a manifestazioni di gusti e stili ritrovati, di capi basici che rimangono sempre di estrema attualità pur avendo un lungo trascorso alle spalle. Nonostante oggigiorno il lavoro degli stilisti sia rivolto verso la ricerca di nuovi materiali e linee, sono tantissime le maison che hanno fatto della tradizione il loro punto di forza al quale non sanno rinunciare. Caso emblematico è quello di casa Missoni, storica azienda fondata da Ottavio e Rosita Missoni, che dopo quasi sessant’anni di attività rimane ancora uno dei fiori all’occhiello dello stile del Belpaese. La maglieria è senza alcun dubbio il tratto distintivo del loro linguaggio: un codice che per molti versi può sembrare criptico ma che in realtà risulta essere il più primitivo e naturale; la lavorazione delle lane, l’impiego di colori caldi e tenui delineano una figura visceralmente legata alla terra, gitana non solo di luoghi ma anche del tempo.Uno stile capace di conquistare appassionati di tutte le età, proprio per la sua grande tendenza a plasmarsi su chiunque ne sappia cogliere l’essenza così misteriosa e coinvolgente. Vengono subito alla mente le iconiche fantasie geometriche e a “zig-zag” tessute su ampi maglioni e avvolgenti cardigan in lana , rappresentativi della maison, che ci proiettano verso luoghi lontani e selvaggi ,estranei a ciò che ci circonda quotidianamente ma non per questo meno penetranti. Tutto ciò non è solamente il retaggio del passato ma anche uno slancio verso il futuro ,complice la nuova generazione della famiglia rappresentata in prima linea da Margerita Maccapani Missoni ,responsabile degli accessori e ambasciatrice del marchio che, aperta verso nuove sperimentazioni e nuove campagne, si indirizza non solo al Fashion system ma anche alla solidarietà, essendo presidente italiano di Orphanaid Africa. La realtà Missoni si trova dunque a metà strada tra innovazione e tradizione, divenendo il genoma di un avanguardismo dell’istinto che non prescinde dalle proprie radici, come il racconto di sensazioni ed emozioni di un lungo viaggio attraverso città del III millennio, viste però dalla cuccetta di un vecchio treno.

Marco M. Latorre

 

Unknown source

Unisex Outlet 468x60