Terminata la settimana della moda prêt-à-porter, Parigi ha dato il via alla meraviglia delle meraviglie: le sfilate di Haute Couture A/I 2010-2011. E noi, umili e fedeli sudditi del Regno delle Moda, non possiamo altro che rifarci gli occhi e stroppiciarceli per lo stupore, con le immagini dei meravigliosi abiti delle Maestà del calibro di Lagerfeld, Valentino, Armani (Privè), ma sopratutto di John Galliano per Dior.

Poche parole per introdurre la sfilata e solo foto a seguire, poichè i vestiti/capolavoro parlano da soli.

Location: una sala del Musèe Rodin. Scenografia: total white su cui giganteggiano steli, foglie e petali in formato maxi che vanno a creare un ambiente, a detta di alcuni, da piccola bottega degli orrori(!), che a me ricordano invece, l’ingresso di Alice nel paese della Meraviglie, accolta  dall’allegro canto dei fiori.

Flower power all’ennesima potenza!!

E anche Galliano fa meraviglie, facendoci sognare con volumi ampi su vita e colli, colori brillanti ed accostamenti sgargianti, sartorialità estrema e ricercata. Guardare per credere!

Concordiamo quindi con la signora Franca Sozzani nel dire: “COUTURE? YES!

http://www.vogue.it/magazine/blog-del-direttore/2010/07/6-luglio

Infatti grazie all’Alta Moda, non solo, noi poveri terrestri fashion addicts , possiamo sognare e  ispirarci, ma sopratutto rimane viva la ricerca di nuovi stili, colori e materiali e quella sartorialità e  creatività che danno linfa ( siamo proprio a tema!)  al prêt-à-porter, più accessibile alle nostre tasche.

Unknown source

Unisex Outlet 468x60