LADY GAGA DELUDE, CATE BLANCHETT COME LE PATTINATRICI

Ok, ora che innumerevoli siti e blog hanno fatto le loro considerazioni sugli Outfit degli oscar, arricchendo così google di immagini utili

a noi che, purtroppo con enorme dispiacere a causa di una brutta influenza molto contagiosa, nonostante l’invito personalizzato fatto da Cheryl Boone Isaacs in persona con una nota vocale di wechat stile Belen (invidiata e copiata anche ad Hollywood), abbiamo dovuto rifiutare l’invito; posso scrivere anche io le mie opinioni.

 Parto subito con i miei preferiti.
Kate Hudson
Questo Versace è il mio preferito in assoluto ed è lo stile minimo basilare che mi sarei aspettata da Lady Gaga, la quale invece mi ha portato solo una grossa delusione sempre con un abito della medesima casa di moda, ma di quello ne parlo poco più giù.

 

                                                                            
 Cate Blanchett in un preziosissimo Armani effetto nude ricamato in fiori di cristallo, mi ricorda appunto per queste due caratteristiche i tipici abiti delle pattinatrici (non per niente praticavo pattinaggio artistico!) La forma invece per fortuna è molto lontana dagli abiti di gara di ice, trovo che sia in assoluto l’abito più adatto al tipo di evento. 
Angelina Jolie in Elie Saab , sempre effetto nude, sempre pietre e luccichii, ma con un taglio più da dea. adoro.

Deludente invece LadyGaga la quale sì, finalmente si è presentata con un abito degno per l’occasione, ma allo stesso tempo è venuta ameno della sua personalità, del suo stile, lei, icona della stravaganza, annullata dentro ad un abito omologato a tutte le altre star, come tanti soldatini, ma sexy e con abiti da favola.

Sicuramente non sarebbe il personaggio che è ora se avesse cantato le sue canzoni in abiti da comune mortale, e avesse mantenuto uno stile omologato alla visione comune.

Sono la prima persona a stimare Lady Gaga, ma siamo sinceri: lei ha sempre avuto quella voce e ha sempre cantato in quella maniera, perché secondo voi un talento come lei è riuscita ad emergere solamente nel 2008 quando ha passato una vita intera a dedicarsi alla musica? Nello show business dove migliaia di ragazze rincorrono lo stesso sogno di diventare PopStar, non basta solamente avere la bella voce ed il vero talento talvolta nei cantautori non sempre è riconosciuto a dovere, quindi come fare per emergere? il trucco sta nel crearsi un personaggio accattivante e che susciti curiosità nel pubblico. Ci sarà un motivo se nel 2007 si esibiva al festival Lollapalooza in perfetto stile festa della birra e nel 2008 quando ha cominciato a sfoggiare i primi costumi stravaganti nei bar in cui si esibiva, ha cominciato a far parlare di se e in meno di un anno si è trovata con un contratto discografico ed in cima a tutte le classifiche con l’album The Fame.

Quindi per me è no! LadyGaga se deve interpretare un personaggio, a costo di prendere il suo Outfit nuovamente dal macellaio, lo deve fare fino in fondo, come minimo per i Fans, i quali aspettano le sue apparizioni pubbliche  per scoprire quale sarà il suo nuovo costume ( lo so, è molto egoistico, ma ogni persona che si trovava in quella stanza, deve quello che è diventata tutto ai Fans!)

LadyGaga in Versace

 

Lady Gaga al Lollapalooza del 2007 (fonte Wikipedia)

Source: www.ladymeryfashionvictim.com

Unisex Outlet 468x60